News

Municipio Roma V. Dopo 12 mesi è tempo di bilanci. Per Tor Pignattara è negativo

È passato un anno da quando pubblicammo questo elenco dei "desideri". Dopo 12 mesi, purtroppo, il bilancio dei risultati è decisamente negativo.

È passato poco più di un anno da quando pubblicammo questo “elenco” delle cose che ci aspettavamo dalla nuova amministrazione. 12 mesi in cui abbiamo dialogato, come è nostro costume e metodo consolidato, proponendo idee, progetti, dando disponibilità e laddove necessario criticando anche aspramente.

A un anno da questo documento di richieste possiamo fare un bilancio. Un bilancio che è purtroppo negativo. Questo l’elenco delle richieste avanzate e i risultati ottenuti.

Messa in sicurezza del transito pedonale su Via Labico, Via di Porta Furba, Via di Tor Pignattara angolo Via Aicardi attraverso la creazione di marciapiedi, varchi pedonali, walk lane.
NON PERVENUTO: la gente ancora è costretta a prendere l’auto per fare 500mt in sicurezza o rischiare di farsi male su sedi pedonali improprie.

Istituzione del senso unico su Via degli Angeli nel tratto che va da Via del Madrione a Via di Tor Pignattara
NON PERVENUTO: alcuni cittadini ci hanno detto che era una pessima idea. Forse è vero. Avremmo però avuto piacere di parlarne col responsabile municipale.

Revisione della viabilità privata nel quadrante Tuscolano del quartiere
NON PERVENUTO: nessuna interlocuzione, nessun dialogo… nulla di nulla

Creazione di nuove piazze nel quartiere avvalendosi del progetto da noi realizzato per il Municipio
NO. Ci è stato detto che è troppo complicato perché toglie i posti auto. Quindi va bene così. Piazze esistenti, non fruibili perché appunto invase dalle auto che devono rimanere tali. Bene. Anzi, ottimo!

Immediata risoluzione delle questioni ancora aperte nel Cantiere di Via Giovannoli e dell’altra vergogna del quartiere: il cantiere di Via Tempesta
STENDIAMO UN VELO PIETOSO: improvvisamente su queste vicende sembra calato il silenzio. Se non fosse per i cittadini che stanno sul pezzo ogni giorno. E per fortuna che ci sono, altrimenti chissà cosa sarebbe successo in quell’area.

Avvio di un piano straordinario di pulizia delle strade
Crediamo sia sotto gli occhi di tutti che la situazione è sostanzialmente invariata. Qualche passaggio in più su Via Tor Pignattara e Casilina, ma le strade interne hanno depositi di rifiuti che ormai fanno le medie. Per non parlare della questione ingombranti e rifiuti che è emergenza sanitaria

Elaborazione di un nuovo modello di gestione del verde pubblico e dell’arredo urbano a verde
Nonostante la buona prassi di una programmazione più attenta, siamo tornati al modello centralizzato, verticistico e fondato sulla burocrazia. L’innovazione di includere le realtà civiche e sociali  nella gestione della cosa pubblica la lasciamo ad altri regioni d’Italia e altri paesi d’Europa.

Creazione della “Casa del Parco Sangalli” al posto dell’ormai inutile bocciofilo Sandro Pertini
Il Comune di Roma è stato capace di spendere soldi per rimettere a nuovo un pista per bocce che nessuno usa da anni. Diciamo che abbiamo detto tutto no? Il bocciofilo rimane una struttura sottoutilizzata, che apre quando fa comodo a chi la gestisce e ormai chiaramente spazio ad uso privato di 4-5 persone che non sono né controllate né richiamate alle loro responsabilità. Noi chiedevamo di metterla a bando e farla diventare un presidio civico del parco. Niente. Tutto tace

Maggiore attenzione per il benessere degli animali nel quartiere
Per ora nessuna novità di rilievo, almeno però non ci sono stati arretramenti.

Potenziamento e ammodernamento del treno urbano della Casilina
Per ora è una semplice intenzione del piano trasporti del comune (piano non finanziato e a medio termine)… per ora si viaggia come sempre e se non fosse per l’eroico personale del deposito di Centocelle staremmo davvero con l’acqua alla gola

Miglioramento della mobilità su gomma
Deciso peggioramento. Contrazione delle corse, ritardi e il 409 che è diventato, come il 105, un bus a orari di fantasia

Creazione del centro culturale e della biblioteca nei locali dell’ex Aula Consiliare di P.zza della Marranella
NON PERVENUTO

Annullamento OSP e corsia preferenziale per gli eventi culturali e sociali svolti dalle associazioni del territorio
NON PERVENUTO

Riattivazione del Mercato Contadino al Parco Sangalli
QUI INVECE ABBIAMO PROPRIO UN NO CERTO. L’attuale amministrazione ha più volte dichiarato che è un modello “ingiusto” nei confronti dei commercianti che l’OSP la pagano. Posizione corretta, se non fosse che i contadini non pagavano perché pulivano un parco, generando un servizio di qualità (valorizzato ben oltre il costo reale della pulizia dell’area) come testimoniato dal responsabile del servizio giardini in commissione ambiente. Ci si dimentica che oltre ai balzelli esistono forme di valore quale quello sociale, culturale, solidale. Valori che non si prendono in considerazione. A differenza del resto del mondo.

Riqualificazione del mercato Laparelli secondo il nostro progetto già depositato in Municipio e Comune
Se ne parla. Sono volate promesse, piani, ipotesi, progetti. Ma ad oggi nulla di concreto.

Avviare la procedura per fare di Tor Pignattara un nuovo rione (fuori le mura) di Roma
NON PERVENUTO

Stop alla pratica barbara e inumana dell’affitto a materasso
Se avessero messo il 10% dell’impegno che hanno profuso nella caccia al venditore ambulante sto problema l’avremmo risolto… e invece…

Lotta alle mafie di quartiere
MEGLIO NON PENSARCI, meglio pensare che non esista. Si vive meglio.

Questa è la situazione. Speriamo di essere smentiti nei prossimi mesi. Perché noi non siamo un partito e quindi non godiamo dei fallimenti altrui. Perché questi, per noi che siamo VERI cittadini, si traducono in problemi quotidiani.

Per vedere il dettaglio di quanto presentato 12 mesi fa CLICCA QUI